Dell’economia della bellezza (doc01.17)

Il documento introduttivo che traccia le linee e individua le traiettorie della ricerca, individuando i riferimenti culturali ed economici.

Il tempo stimato per la lettura di questo articolo è < 1 minuto

Non ci sono ricette magiche né soluzioni pronte per affermare un’economia della bellezza ma è necessario immaginare un percorso. Ripartendo dalla consapevolezza di essere chiamati ad onorare il patrimonio e l’eredità culturale che ci hanno consegnato i padri, ma anche dalla responsabilità di creare valore contemporaneo per disegnare prospettive per gli italiani di domani.

Dell'economia della bellezza

SCARICA IL PDF

Invia il link per il download a:

la valutazione della redazione
le valutazioni dei lettori
[totale: media: ]

Prima & dopo

Gli artisti: riaprire gli spazi culturali per sostenere l’economia della bellezza

La Federazione Italiana Artisti lancia un appello al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per segnalare la situazione del mondo della cultura e dello spettacolo dal...

Non c’è sviluppo senza cultura: un’analisi dei “low skilled” italiani

Il 70% dei residenti non ha il bagaglio culturale minimo “per svolgere in modo adeguato i compiti dell’età adulta”. E secondo...

Un viaggio di scoperta

Potrebbero interessarti

Perché chi si occupa oggi di futuro deve guardare al contributo di Olivetti?

La risposta a questa domanda è, al tempo stesso, semplice e complessa. Sicuramente dobbiamo riscoprire il pensiero, la densa riflessione di...

10 parole da condividere (doc02.17)

Esiste una economia della bellezza. Ne siamo certi, anche se le condizioni affinché si realizzinonel Bel Paese possono talvolta apparire utopistiche. Occorre...

Dal manifesto convivialista (doc03.17)

Mai come oggi l’umanità ha avuto a disposizione tante risorse e competenze, divenendo tanto ricca e potente come nessuno nei secoli passati...